link

30 settembre, 2007

Una serie di link diretti a esempi di opere generative e degli artisti trattati, in aggiunta ai riferimenti bibliografici già pubblicati.

 

Esempi di opere senza interazione

http://www.artcom.de/process/sketch.php?n=1,1

http://artport.whitney.org/commissions/softwarestructures/s3_robert_2/index.html

http://processing.unlekker.net/amoebaAbstract_02/index.html

 

Esempi di opere con interazione

http://www.re-move.org/index2.php?c=dcr&dcr=04

http://www.turux.at/index.php?c=dcr11

http://www.turux.at/index.php?c=dcr13

 

Esempi di opere con interazione e controllo di alcuni parametri

http://www.re-move.org/index2.php?c=dcr&dcr=03

http://www.re-move.org/index2.php?c=dcr&dcr=05

http://www.processing.org/exhibition/works/withouttitle/index_link.html

http://www.singlecell.org/november/html/nov.html

  

ESEMPI DI SINGOLI ARTISTI

John Maeda

http://www.maedastudio.com/2004/creativecode/index.php?category=all&next=2003/robotill&prev=2005/clog&this=creative_code

http://dbn.media.mit.edu/

Joshua Davis

http://direct.motorola.com/hellomoto/motokrzr/experienceK1m/default.asp?WT.mc_id=2006112701

http://z4byjd.com/index.php

http://www.once-upon-a-forest.com/

Alessandro Capozzo
http://www.abstract-codex.net/codespecificalpha/index.html

Yugo Nakamura

http://yugop.com/ver3/index.asp?id=20

Amit Pitaru e James Paterson
www.pitaru.com
www.insertsilence.com

http://www.presstube.com/projects.php
http://www.presstube.com/project.php?id=218 
Casey Reas
http://sketches.groupc.net/
http://reas.com/category.php?section=works 
Jared Tarbell
http://www.complexification.net/gallery/
http://www.levitated.net/gravityIndex.html
  

Marius Watz
http://www.unlekker.net/proj/gasworks/index.html#

http://www.unlekker.net/proj/illuminCTM2007/

ESEMPI DI LAVORI CON PROCESSING

stampa

http://universaleverything.com/recent_activity/205

database

http://www.wefeelfine.org/

http://www.wordcount.org/

titoli di testa
http://www.onionlab.com/processing/YSLJTitles.html

installazioni
http://www.artcom.de/process/ 

strumenti di disegno
http://users.design.ucla.edu/~mflux/manifest/
 

Annunci

sigla.2

26 settembre, 2007

Musica sulla sigla: dopo alcune prove, tre ipotesi.
1 – con un brano di Eric Satie (After the rain);
2 – con una seconda versione di una canzone degli U2 (!);
3 – con un brano dei Sigur Ros.
Nessuno dei tre mi convince completamente, è come se ognuno di questi tre brani aggiungesse alle immagini dei significati o degli accenti che sono in più e che non hanno bisogno di esserci.
Dovrebbe essere tutto più leggero, nel senso anche di “neutro”, senza carico di di troppa personalità in più.
Solo delle “luci” in senso musicale, che fanno da eco alla luminosità e ai riflessi delle bolle (troppo complicato?).
Ho provato anche con Gymnopedies di Satie ma, pur avendo la delicatezza che cercavo, il tono è decisamente troppo minore e triste…
Cerco la stessa leggerezza, ma meno nostalgica….la troverò?

sigla

25 settembre, 2007

C’era una volta una bolla, visibile a bassa qualità in una pagina di servizio del mio sito.
Il montaggio delle immagini dovrebbe essere concluso; manca la parte audio (….su cui non ho ancora delle idee a dire il vero…).
Prossima operazione, entro stasera, definizione della sequenza di immagini che accompagneranno la presentazione.
Domani: ritiro stampe, consegna alla rilegatoria e definizione degli ultimi dettagli….

Per capire cosa può essere migliorato e che indirizzo dare con l’audio, riassumo gli intenti di questa sigla:
A – mostrare il lato giocoso delle bolle (che verrà poi contrapposto a quello matematico);
B – richiamare visivamente l’animazione di Processing nelle immagini delle bolle viste da sopra che aumentano man mano;
C – riassumere simbolicamente lo sviluppo della tesi (che ne costituisce la parte più importante) e l’espandersi della ricerca a vari ambiti;
D – attraverso il titolo e l’idea di una favola, introdurre il mio approccio alla presentazione che è di raccontare la mia esperienza di questi mesi, proprio perchè è la parte più importante del lavoro.

Forse l’ultimo punto è quello che può un pò incasinare il tutto. Allora, potrebbe essere che il titolo viene tolto, anche per non confondere rispetto al titolo della tesi vera e propria e semplicemente io adotto un modo di presentare da un punto di vista personale, senza bisogno di giustificarlo nella sigla.
Versione numero 2: con audio degli ambienti e più breve.

idee x la presentazione.2

24 settembre, 2007

L’idea di due giorni fa sta prendendo corpo, dopo altre ipotesi, in una mini-sigla (meno di due minuti) in cui viene simbolicamente riassunto e rappresentato il processo di ricerca che si è allargato sempre più attraverso immagini delle bolle che, partendo da ambienti domestici, escono da una finestra e vanno in posti diversi. Questo viene scandito dall’immagine delle bolle viste da sopra, così come nell’applet, partendo da una e aggiundendone poi sempre una per volta fino a riempire tutta l’inquadratura di schiuma (la fine della sigla).
Dunque, C’era una volta una bolla….  🙂 dovrebbe essere l’intro prima della presentazione vera e propria che sarà accompagnata da una serie di immagini (da definire non appena finita la sigla).

idee x la presentazione

22 settembre, 2007

Oltre a cercare di finire l’applet, sto pensado alla discussione della tesi e a come fare in modo di valorizzare il lavoro svolto. Infatti, non avendo molte cose da far vedere, perchè il lavoro sta più nel testo e nel processo che nei risultati visivi, vorrei trovare il modo di far passare comunque quello che ho fatto. All’inizio pensavo ad una serie di immagini e magari delle frasi e cercavo di pensare al percorso da seguire nel discorso. Poi ho pensato che, per valorizzare il processo, cioè sostanzialmente quello che ho vissuto in questi mesi, forse potrebbe servire parlare come raccontando una storia, quello che mi è successo, cosa ho scoperto, invece di “esporre” come fosse un’interrogazione o un esame.
E poi ho pensato alla possibilità di affiancare o far precedere questo mio raccontare da una sequenza video, una specie di sigla, che appunto faccia capire che sto iniziando a raccontare una storia. Qualcosa che ripercorra le fasi del lavoro, come se fosse un “c’era una volta”….e usando anche le bolle come immagini.
Mi rendo conto che è ancora molto confusa come idea, ma del resto mi è venuta solo un paio d’ore fa….e non so bene perchè mi è venuta in mente una cosa che avevo visto su un libro di Maeda (Maeda @ Media) dove lui rappresenta i processi interni del computer come una stanza con delle persone che si passano le informazioni e si organizzano, per dare l’idea di cosa avviene, anche se al posto delle persone ci sono degli elettroni.
Cercherò di capire se questa cosa può essere sviluppata o meno…

collaborazione

14 settembre, 2007

Mentre mi occupo degli aspetti dell’impaginazione e stampa della tesi cartacea, oltre a pensare di finire l’applet processing, mi giungono link e segnalazioni da amici premurosi…..thanks

http://homepage.mac.com/keithmjohnson/soapbubbler.com/index.html

http://www.toine.org/processing/apps/Bubbles/

http://www.scanraid.com/speakingincolour/bubbleindex.html

http://www.wetcircuit.com/2007/04/20/soap-bubbles/
per l’aspetto grafico

http://www.protozoo.com/?p=179
quest’ultimo simile a un altro lavoro che mi avevano linkato dal forum di processing e che non avevo messo qui sul blog, cioè
http://www.youtube.com/watch?v=Oq6jyv2a_pI

immagini bolle.2

9 settembre, 2007

Altra galleria; alcune sono sempre le prime immagini ma corrette e tagliate in qualche caso, più qualche nuova immagine.

titolo + copertina

9 settembre, 2007

Una prova di copertina (l’immagine potrà anche essere un’altra…) con la proposta di titolo definitivo.

immagini bolle

7 settembre, 2007

Iniziata la ricerca fotografica, ecco i primi risultati….. le immagini andranno poi un pò corrette per evidenziare i colori, con un pò più di contrasto. In preparazione una soluzione di sapone ultra resistente per ulteriori esperimenti.

impaginazione

7 settembre, 2007

Preparato un esempio di impaginazione, per le prime pagine.
Formato orizzontale, leggermente più piccolo di un A4 (27×19), font Helvetica.
N. B. La foto delle bolle non è definitiva, è una delle primissime prove che ho fatto per la ricerca fotografica sulle bolle. Maggiori immagini a breve.
In preparazione anche il menabò.